31 mar 2014

Il PiACERE di CONDiViDERE

Uscire dai nostri angolini solitari, ricavati per lo più nelle camere da letto, dove la maggior parte di noi (me compresa), riesce a sistemare la macchina e condividere la passione del cucire è davvero una bellissima opportunità per osservare, imparare e magari scoprire qualche talento nascosto. Per questo, e non solo, quando Phoebe, del blog: "Il contatto naturale", mi ha invitata al suo corso di cucito, per parlare un po' delle cerniere e proporre un piccolo progetto con la zip, ho subito accettato con entusiasmo.


Non è stato facile scegliere un'idea abbastanza semplice ma interessante e, alla fine,  ho deciso di far cucire un classico astuccio con fodera e zip. Si sa che la cerniera mette sempre un po' di paura, ma le partecipanti al corso, si sono incoraggiate e aiutate a vicenda e tutte hanno portato a casa il loro astuccio finito. È stata davvero una mattinata speciale e mi sono ripromessa di fare più spesso esperienze simili, perché sono molto stimolanti e gratificanti.


Ecco il modello dell'astuccio che abbiamo cucito insieme, 
le istruzioni passo passo le potete vedere cliccando  qui.

Un grazie particolare a Phoebe per la sua gentilezza e ospitalità e alle ragazze del corso per la pazienza, l'attenzione e la simpatia.

***

Condivido foto e testi solo per uso personale (vedi disclaimer).
My tutorials are for personal use only.


--- F S - P ---

36 commenti:

  1. Sicuramente una bellissima esperienza!!!!! Grazie per averla condivisa!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Marella,
      è stata veramente una bellissima esperienza che mi ha confermato l'importanza della creatività condivisa.

      Elimina
  2. oh si non aspetto altro di trovare un ombrellino gradevole per le fantasie e di provare ... oppure di trovarmi in un posto dove poterne scegliere diversida utilizzare .... e le tue istruzioni mi saranno d'aiuto e complici ... un bacione giusi_g

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacione a te Giusi, se proprio non trovi l'ombrello giusto, tieni presente che il modello è perfetto anche per il cotone.

      Elimina
  3. Carissima Pia,
    che bella iniziativa!!!! Se abitavo vicino avrei partecipato anch'io.
    Mi sono riconosciuta un sacco nel tuo post perchè io vivo in un piccolo appartamento e cucio in camera da letto o a volte su un tavolino da pic nic che monto provvisoriamente nell'open space quindi tra il tavolo da pranzo e il divano ^-^ e poi la scatola di latta della foto ce l'ho uguale con dentro aghi, fili, metro da sarta, gessetto ....
    Mi sono sentita parte del gruppo anche se non c'ero.
    Grazie di cuore per il tuo tutorial, sei sempre generosissima.
    A presto e buona settimana
    Un abbraccio
    Nunù

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Nunù,
      mi sa che siamo in tante ad arrangiarci e a organizzare alla meglio qualche angolino di casa, oppure, come suggerisci tu, a usare un tavolino volante. La scatola di latta l'ho usata anch'io per parecchio tempo! : )
      Un abbraccio e buona settimana a te!

      Elimina
  4. Ricordo il tuo astuccio fatto con la stoffa di un vecchio ombrello, ne avevo appena smontato uno rotto per farci una borsa per la spesa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E poi? Com'è finita? Hai realizzato l'astuccio o la borsa? : )

      Elimina
  5. che bella accoppiata tu e Phoebe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, vero! : )
      Abbiamo tante cose in comune e ho scoperto che Phoebe è anche una brava cuoca!

      Elimina
  6. Ciao Pia! Hai fatto più che bene ad accettare e a far realizzare un astuccio con zip. Per me, ancora, le cerniere non sono facilissime da cucire...........sbaglio sempre qualcosa......nonostante i tuoi tuto perfetti! Ma non demordo.....anzi mi vado a riguardare le spiegazioni.....forse è meglio! :) unsorrisotuttoperte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela,
      non temere che sei in buona compagnia, tutti sbagliamo e continuiamo a fare errori. L'importante è non mollare e riprovarci sempre. Se non oggi, il risultato sperato arriverà domani.
      Un sorriso anche a te! : )

      Elimina
  7. Un angolino per cucire ogni volta che se ne ha voglia, solo per rilassarsi, senza dover sistemare ogni volta la macchina sopra il tavolo di cucina, svelta a togliere tutto per preparare la cena....
    La camera da letto potrebbe essere una buona idea, se non fosse che spesso è occupata dal tavolo per stirare!
    Si vedrà! Grazie mille per la semplicità con cui condividi sempre tutto.:-)
    Buona serata Cinzia


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione Cinzia, prima di tutto sarebbe bello avere uno spazio dove poter sempre tenere la macchina pronta e a portata di mano anche per i piccoli ritagli di tempo o le improvvise vampate di creatività. Magari prima o poi! Intanto si fa quel che si può! Buona settimana e grazie a te per il tuo commento!

      Elimina
  8. Sono contentissima che la tua esperienza sia stata positiva!! Cucire con gli altri è' sempre stimolante! Ciao clod

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, molto! Anch'io sono contenta di aver accettato l'invito di Phoebe.

      Elimina
  9. Che bellissima idea! Se abitassi vicino a te ci sarei anch'io comunque mi sento fortunata ad accerti conosciuta qui e poter utilizzare spesso i tuoi suggerimenti, GRAZIE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Valentina!
      Guardando le tue creazioni, faccio fatica a pensare che tu abbia bisogno dei miei suggerimenti, ma se posso qualche volta esserti utile, sono proprio contenta! : )

      Elimina
  10. Pia sei sempre così generosa, condividere è un gesto bello ma non da tutti. Soprattutto condividere quando si ha capacità affermata.Ti ho sempre ammirata , lo sai, ma la macchina da cucire mi crea ansia :)) preferisco i ferri più rilassanti.
    Magari quando, forse, un giorno avrò una stanza tutta mia e non dovrò togliere mille cose dall'armadio prima di arrivare alla amata odiata macchina da cucire, allora forse mi metterò, seguenndo i tuoi tutorial ,a produrre astucci, borse e tutto ciò di bello che ci hai fatto vedere in questi anni, anche utilizzando, come spesso hai fatto tu, cose impensabili.
    Un abbraccio.Silvia ed otto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Silvia, grazie a te!
      L'approccio con la macchina può spesso creare un po' di tensione e di paura, forse ci può aiutare pensare che la macchina è una nostra alleata, che ci aiuterà, ci faciliterà il lavoro. Non è fatta per metterci in difficoltà, ma per darci una mano! Quando, come dici tu, arriverà il momento giusto, vedrai che anche con la tua macchina (che è lì ad aspettare), riuscirai a creare dei piccoli/grandi capolavori, quelli che per ora sai inventare con i tuoi mitici ferri! : )
      Un abbraccio a te e un bacione a Otto!

      Elimina
  11. Queste esperienze danno sempre moltissimo, brava! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È proprio vero. Grazie Gliulia!

      Elimina
  12. Come vorrei conoscerti prima o poi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacerebbe molto! Vedrai che l'occasione capiterà!

      Elimina
  13. scusami se vado fuori tema, per caso le compri online queste belle cernierine in colori vivaci? Grazie!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente, figurati! E poi non sei affatto fuori tema. Le cerniere le compero al mercato, in merceria o le riciclo, per ora non ho riferimenti on line. Se hai occasione di passare per Milano, in via dei mille 1 (zona piazzale Dateo - ci arriva anche il passante), c'è un negozio che vende praticamente solo cerniere e ne puoi trovare di tutti i colori e misure.

      Elimina
    2. Ho trovato anche il sito e ti lascio il link, anche se mi sembra di capire che non vendano on line! Da verificare.
      http://www.chiusurelampomariotti.it/

      Elimina
    3. Grazie!! Piazzale Dateo è vicino al mio oculista, prossima volta che ci vado ci passo!!!

      Elimina
  14. te l'ho già detto sei un genio ciao

    RispondiElimina
  15. Ciao Pia, sempre belli i tuoi lavori! A presto

    RispondiElimina
  16. E' sempre bello conoscere persone accomunate dalle stesse passioni.
    Le compagne d'ago, poi, hanno sempre trucchi da scambiarsi.
    Hai fatto più che bene ad accettare l'invito di Phoebe, scommetto che è stato stimolante e gratificante.
    Un abbraccio
    Margherita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella l'espressione compagne d'ago! : )
      Verissimo quello che scrivi, l'incontro con Phoebe e le ragazze del suo corso è stata una bellissima occasione per imparare e sostenerci a vicenda.

      Elimina
  17. Ciao Pia, finalmente ritrovo un po' di tempo per leggere post!
    Sono proprio felice per le allieve che hanno potuto lavorare con te. Non faccio fatica a pensare a quanto saranno state soddisfatte del loro lavoro!
    Complimenti anche a Phoebe che ha trovato la ,maestra perfetta!!!
    Bacioniiiii

    RispondiElimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o?
1. Scrivi il tuo commento.
2. Scegli ANONIMO dal menù a tendina.
3. Clicca su PUBBLICA.
FATTO! GRAZIE MILLE!
(Il tuo commento sarà visibile al più presto, dopo la mia lettura).