27 set 2017

Sacchetto foderato a base rotonda con coulisse

La base rotonda mi piace molto, ma la uso poco perché è un po' antipatica da cucire.
Questa volta, però, non mi sono lasciata scoraggiare e, alla fine, ci ho preso anche gusto! 
Il sacchetto è formato da un cerchio che crea il fondo e da un rettangolo 
che viene cucito intorno al cerchio con una coulisse nella parte alta. 


1. Sono partita dalla base rotonda: ho preso un piattino da caffè (vedi foto qui sopra)
e l'ho appoggiato sopra un pezzo di imbottitura piatta e un avanzo di tessuto resistente 
con il diritto del tessuto all'esterno.  Ho tracciato il contorno del piattino.
Avevo poi del cotone per l'esterno e per la fodera, fettuccia di maglina e delle perlotte.


2. Ho cucito il perimetro del cerchio con un punto diritto e rifinito con lo zig zag (basta anche solo la cucitura a punto diritto), l'ho ritagliato e poi ho preso il metro per misurare il diametro.
Moltiplicando il diametro per 3,14 ottengo la circonferenza del cerchio e quindi posso sapere quanta stoffa mi serve per l' esterno e la fodera: diametro = 12,5  →  12,5 X 3,14 = 39,25.
Avrò bisogno quindi di un rettangolo lungo circa cm 39 (arrotondare per difetto) 
e alto quanto desidero sia alto il mio sacchetto (io ho deciso per cm 16).
Per la fodera, il cerchio base sarà lo stesso, ma senza bisogno di imbottitura 
(ho ritagliato un cerchio dal tessuto esterno). Il rettangolo, invece, sarà sempre lungo cm 39 ma più alto di almeno cm 6 (per piegare all'esterno l'orlo con la coulisse).


Vi ho già stressato? Speriamo di no, perché adesso viene il bello!
3. Fisso il rettangolo esterno (diritto contro diritto) sopra il cerchio base esterno imbottito a un centimetro circa dall'angolo del rettangolo (vedi prima foto).
Inizio a cucire molto lentamente a circa mezzo centimetro dai margini continuando a fermarmi (sempre con l'ago dentro il tessuto). Devo seguire il cerchio e spostare il lavoro in modo che i margini di cerchio e rettangolo coincidano il più possibile (seconda foto in alto). 
È una cucitura antipatica che richiede pazienza e attenzione, ma per fortuna è corta!
Fisso la cucitura il più vicino possibile ai punti dell'inizio (terza foto in basso).
Chiudo il lato diritto con una cucitura, creando il cilindro intorno al cerchio base (ultima foto). 
Se avanza del tessuto, non mi preoccupo e lo taglio via.


4. Ripeto gli stessi passaggi per confezionare la fodera
(si riparte dal passo dove ho scritto: per la fodera).
Occhio a tagliare il rettangolo più alto di almeno 6 centimetri!


 E adesso siamo a cavallo! 
5. Inserisco la fodera dentro l'esterno rimesso a diritto (faccio combaciare le cuciture).
Piego la fodera che avanza una prima volta a filo del tessuto esterno 
e una seconda volta (circa un centimetro) alla base dell'orlo (vedi seconda foto in alto). 
Faccio due cuciture: la prima in alto a circa cm 1 dall'apertura e la seconda molto vicino al margine basso dell'orlo, lasciando un centimetro aperto a inizio e fine cucitura.
 Infilo la fettuccia di maglina nella coulisse così formata (vedi terza foto in basso a sx).
Se mi piace, inserisco una perlotta nella maglina e poi faccio un nodo 
per unire i due capi della fettuccia (a sacchetto aperto per verificare le misure)


Il sacchetto è pronto!
 Scommettiamo che vi prenderà la voglia di cercare le stoffe 
per tagliare e cucire subito anche il secondo? 

È divertente cercare le combinazioni di colori e fantasie per giocare con esterno e fodera!
Tagliare la base a contrasto, oppure provare diverse proporzioni e misure.


Dimenticavo un piccolo trucco!
Dopo aver chiuso il fianco del rettangolo e creato il cilindro, 
sarà bene piegare il margine della cucitura e ripassare sul tratto della cucitura del cerchio, 
un paio di centimetri prima e dopo l'incrocio delle due cuciture.


Non fatevi spaventare dalle tante parole, perché poi nella pratica, 
le nostre mani sanno fare più di quel che pensiamo!


--- Condivido foto e testi solo per uso personale---
--- For personal use only ---

18 commenti:

  1. Dopo un secondo ed un terzo, il desiderio di abbinare le stoffe cresce e si va avanti, piacevoli tutti i tuoi abbinamenti. Grazie per le tue spiegazioni, da leggere più volte prima di iniziare a cucire (almeno per me), qualche passaggio alcune volte mi sfugge, ma con un poco di pazienza s'impara. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai detto bene Marta, la pazienza è molto importante e vuol dire anche rileggere le spiegazioni prima di mettersi al lavoro, ma questo vale per tutti non solo per te! Sono contenta che ti siano piaciuti gli abbinamenti, grazie mille!

      Elimina
  2. Ma che belli, mi piacciono moltissimo questi sacchetti; e con lo stesso procedimento e una tracolla si potrebbero fare delle borse a secchiello, magari in jeans...tanto per cambiare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ho pensato anch'io la stessa cosa, una volta finito il lavoro? :)
      In realtà questa è stata proprio una prova, perché la mia prossima borsa la voglio fare con i fianchi rotondi riciclando un paio di pantaloni. In jeans la vedo benissimo!

      Elimina
  3. giusto cio' che dice Carmen....cosi sono piccini ma fatte a borsa tracolla le vedo meglio, cmq 6 bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì! Come dicevo a Carmen, è un modello che vorrei tener presente per la mia prossima borsa. Grazie Fioredicollina!

      Elimina
  4. Quanto tempo è passato. Ti mando un abbraccio. 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia, un abbraccio anche a te!

      Elimina
  5. Molto carino,dai e sembra anche alla mia portata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fondo rotondo richiede un po' di pazienza e attenzione, ma basta procedere piano piano e con pochi punti per volta. In cambio avrai una bella soddisfazione!

      Elimina
  6. Complimenti Pia, le tue spiegazioni sono sempre chiare e semplici! Si possono realizzare cose molto carine e pratiche.
    grazie!
    un abbraccio
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio a te Sabrina! Grazie!

      Elimina
  7. Mi piacciono tanto, la mia preferita è quella gialla a righe, le tue istruzioni sono chiarissime. Grazie Pia.
    A presto
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella gialla a righe è anche un po' più bassa. Le dimensioni incidono parecchio sull'effetto finale. Grazie a te Gio!

      Elimina
  8. ma strabelle, anche le stoffe e gli accostamenti, brava! questo settembre niente cuscini nuovi? ciao ciao mariarita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariarita! Grazie! I cuscini li ho fatti anche quest'anno, ma riciclando vecchie stoffe già viste e non erano adatti al blog. Tra l'altro... niente di nuovo anche per i modelli.

      Elimina
  9. Sono tutti quanti semplicemente deliziosi!
    Bravissima come sempre!

    RispondiElimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o?
1. Scrivi il tuo commento.
2. Scegli ANONIMO dal menù a tendina.
3. Clicca su PUBBLICA.
FATTO! GRAZIE MILLE!
(Il tuo commento sarà visibile al più presto, dopo la mia lettura).