28 apr 2010

PRIMA asciuga-piatti...DOPO mini etichette

Come tocco finale nel lavoro di cucito, ma non solo, 
è un divertimento mettere un'etichetta speciale, magari all'insegna del riciclo. 
Il consiglio è quello di cercare nei cassetti e di recuperare un vecchio asciuga-piatti o una tovaglia, purché siano a quadretti e, ancora meglio, in vari colori.

Trovata la stoffa, ecco tutto quello che ci servirà:
 colori per stoffa o colori acrilici;
 pennelli;
 piccoli stampi con soggetti vari;
 fustelle;
 pennarelli per stoffa;
carta o cartoncino leggero adatto alle fustelle (per fare le mascherine).



I quadratini della stoffa, ci faranno da comoda traccia
Le mascherine, ottenute ritagliando la carta o il cartoncino con le fustelle 
(benissimo le copertine delle riviste), ci aiuteranno a essere precisi e veloci. 
Gli stampini, ancora più semplici da usare, dovranno essere ben puliti e asciutti.
Se useremo la carta, le mascherine saranno utilizzabili una sola volta, però, con le fustelle, sarà molto semplice rifare tutte quelle che vogliamo.



A ogni cambio di colore, 
sarà bene cambiare anche pennello o pezzo di spugna.
 Proviamo a scrivere qualche parola usando i pennarelli per stoffa, 
osiamo anche qualche elementare disegno a mano libera, 
(ad esempio una spirale o il simbolo della pace).
A fine lavoro, lasciamo asciugare molto bene (almeno una notte) 
e poi stiriamo sul rovescio,  
questo renderà la nostra stampa indelebile e resistente ai lavaggi (40 gradi in lavatrice).


Forbici alla mano, ritagliamo prima le strisce e poi i singoli quadratini.
Durante il taglio, possiamo rimpicciolire, centrare bene i soggetti e, con coraggio, eliminare quelli che non ci soddisfano.


 La nostra personale collezione di mini etichette è pronta!


Aggiornamento di maggio 2013
Qualche esempio di utilizzo, nei miei post dedicati a borse, astucci, zaini e tracolle.

--- F - S P ---


--- Condivido foto e testi solo per uso personale ---
--- For personal use only --- 

13 commenti:

  1. ottima idea anche per applicazioni e simili! brava... e poi io ho il cassetto pieno di strofinacci a quadretti, alcuni sono sbruciacchiati altri tagliati (ahime sono un tantino maldestra!), ma non voglio buttarli via! questa è un'ottima soluzione! grazie dell'idea, ciao! linda

    RispondiElimina
  2. Non avevo dubbi...sei una GRANDE!!!!!! e grazie!!!!!
    Simona

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea....sono proprio carine queste etichette così colorate: brava!

    A presto
    Rita

    RispondiElimina
  4. Very nice, beautiful ideas very well documented.
    In this way, you give to everybody, the chance to learn and make something.

    Manu

    RispondiElimina
  5. A volte basta poco e si crea qualcosa di originale! Bella idea, complimenti! Ciao Alessandra

    RispondiElimina
  6. Sono contenta che la mia idea vi sia piaciuta!

    Manu: Thank you so much!;o)

    RispondiElimina
  7. Bellissime le tue mini-etichette!!! hai spiegato in modo chiarissimo il procedimento!!

    bacioni eli

    RispondiElimina
  8. Grazie di aver visitato il mio blog! Purtroppo non lo seguo molto, ma cercherò di impegnarmi e mostrare di più i miei modesti lavoretti, a presto, Ciao

    RispondiElimina
  9. che belliii...e che bellissima idea da copiare...grazie Pia!

    RispondiElimina
  10. Mi piacciono tutti i tuoi posts!
    Questo così colorato - ed anche alla mia portata - è fra i miei preferiti!
    Un saluto
    Kemi

    RispondiElimina
  11. Che bella idea!!!Originale e creativa!

    RispondiElimina
  12. ciao Pia!!! Sono arrivata qui dal tuo post sui mini sacchetti in tulle ... mi stra-piace l'idea dei quadrati di tovaglie e canovacci, la proverò sicuramente!

    RispondiElimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o?
1. Scrivi il tuo commento.
2. Scegli ANONIMO dal menù a tendina.
3. Clicca su PUBBLICA.
FATTO! GRAZIE MILLE!
(Il tuo commento sarà visibile al più presto, dopo la mia lettura).