02/07/20

Mascherina piatta estiva

Un po' per il caldo, un po' perché finalmente ho trovato l'elastico tubolare adatto,
ho cucito qualche mascherina più leggera in tessuti fantasia, riciclati da camicie estive.
Il modello è essenziale, piatto, senza pieghe, pratico da lavare e stirare,
ma anche facile da realizzare per chi non ha molta esperienza di cucito.
Ovviamente, si tratta sempre di mascherine casalinghe da usare per uscite brevi.

1.  Trovati i due tessuti di cotone adatti, uno per l'esterno e l'altro per la fodera
(anche uno più leggero dell'altro), ritaglio un rettangolo di circa 25,5 X 17,5 cm
da una confezione di cartoncino, che mi servirà come pratico cartamodello.

2. Riporto il rettangolo sul rovescio di esterno e fodera spillati insieme diritto
contro diritto e taglio piano piano, lungo tutto il perimetro.

3. Taglio ancora, solo sulla fodera (parte interna) della mascherina, circa 2,5 cm
e solo sui due lati più corti (vedi foto). 
Posso anche lasciare qualche spillo di quelli che ho fissato prima per il taglio,
saranno già in posizione per le prossime cuciture.

4. Faccio una cucitura sopra e sotto i rettangoli, sul lato lungo,
con il piedino a filo dei margini (vedi foto).

5. Riporto a dirittoappiattisco le cuciture
e i piccoli "orli" che si sono formati sul tessuto esterno.

6. Piego gli angoli del lato esterno che "avanza", verso l'interno (vedi foto).

7. Faccio una rifinitura a punto zig zag sui margini dei due lati corti
del tessuto esterno, per motivi estetici e per prevenire sfilacciamenti.

8. Piego le parti più lunghe del tessuto esterno, verso l'interno della mascherina
e le fisso con due cuciture a punto diritto, accanto ai margini rifiniti a zig zag.

9. Ora devo proprio stirare la mascherina ormai finita
e poi posso infilare l'elastico e annodarlo.
Al mercato, che qui a Treviglio ha riaperto da poco, ho trovato un elastico
tubolare per le mascherine che è morbido e non dà fastidio alle orecchie.
In alternativa, ho trovato (sempre al mercato) la fettuccia di licra, che è
ancora più delicata al tatto, ma è un po' più voluminosa 
e quando si lava si restringe e bisogna allungarla/tirarla ogni volta.
Se abbiamo una canotta o una maglia in licra, possiamo tagliare delle strisce
da usare per lo stesso scopo, anche se, almeno per la mia esperienza,
saranno un po' meno elastiche della fettuccia. Sconsiglio, invece, la maglina ricavata
dalle comuni T-shirt, perché, una volta allungata, la striscia non è più elastica.

Nascondo il nodo dell'elastico, tirandolo dentro i passanti. 
Le misure dell'elastico, sono personali, variano in base alla propria sensibilità
e alla taglia. Nel mio caso, è lungo circa 26 cm, ma bisogna fare qualche prova.

Come si può vedere, non ci sono pieghe esterne, cosa che facilità anche l'igiene
e la cura della mascherina e le cuciture sono ridotte al minimo.

Alla fine, si piega come un fazzoletto.
Ringrazio Crafty Daily per il video tutorial che mi ha dato la dritta giusta.
Con la speranza che siano le ultime mascherine che dobbiamo cucire!
Un caro abbraccio!

Condivido immagini e testi solo per uso personale - - - For personal use only

20/06/20

Un sacchettino rotondo

Mentre cercavo tutt'altro, come spesso accade, quando ci si perde in Pinterest,
ho incrociato questo piccolo sacchetto rotondo che mi ha subito colpita.
Per confezionarlo al meglio, vi consiglio di seguire il video tutorial giapponese 
che, al solito, è fatto benissimo.
Come promemoria, ho preparato un tutorial con i passaggi chiave.


1. Ritaglio : 4 quadrati di cotone leggero, 2 per l'esterno e 2 per la fodera;
     2 strisce lunghe come il lato del quadrato e alte circa 10 cm.
 (saranno i passanti per il cordoncino di chiusura).
. Con l'aiuto di un piatto, traccio una linea curva su un lato di tutti i quadrati.
3. Ritaglio e creo il fondo del sacchettino (su esterno e fodera).


4. Piego gli orli sui lati corti delle 2 strisce e li fermo con 4 cuciture zig zag.
5. Piego a metà le 2 strisce/passanti e le fisso al centro dei due pezzi esterni
con 2 cuciture molto vicine ai margini (vedi foto) .


6. Faccio combaciare la fodera, diritto contro diritto sopra l'esterno e la fisso con una seconda cucitura, un po' più lontana dai margini, passando ancora sopra le due strisce.
7. Apro i due "ovali" con esterno e fodera uniti insieme e li metto a contatto, diritto contro diritto, facendo combaciare le cuciture e le strisce/passanti, piegate dalla stessa parte.


8. Faccio una cucitura lungo il perimetro dell'ovale, tranne una piccola
apertura lasciata sulla foderache mi servirà per risvoltare il lavoro.
Ricordiamoci di fare dei piccoli tagli sulle parti curve. 
9. Riporto a diritto e chiudo l'apertura.


10. Infilo la fodera dentro l'esterno e il sacchetto prende forma.
11. Faccio l'ultima cucitura esterna vicino al passante, per fissare esterno e fodera (facoltativa).


12.  Faccio scorrere i 2 nastri per la chiusura nelle strisce/ passanti.
13. Con qualche avanzo di tessuto, creo delle campanelle da cucire
alle estremità del nastro di chiusura. 

E il sacchettino è finito!
Visto che è foderato e quindi, anche abbastanza solido, 
può diventare una mini borsa porta cellulare/ chiavi/ fazzoletti/ gel igienizzante.
Più ritagli e colori si usano e migliore sarà il risultato.
Un caro abbraccio!

Condivido immagini e testi solo per uso personale - - - For personal use only 

06/06/20

Gratitudine





" Possiamo lamentarci perché i cespugli di rose hanno le spine
o gioire perché i cespugli spinosi hanno le rose"
Abraham Lincoln

😊
Materiali usati
Cornice di legno quadrata Ikea (in origine aveva un piccolo specchio al centro)
acrilico bianco - acrilico nero - acrilico grigio (fatto con il bianco e una punta di acrilico nero)
pennarello comune nero a punta media - pennarelli comuni neri a punta fine
penna nera a punta fine - matita ben temperata
pennello medio - pennelli sottili
acqua

GRAZIE l'ho scritto sul muro con la matita, dopo aver appeso la cornice.
SI può sempre cancellare con una gomma morbida bianca.

Tutte le immagini pubblicate sono solo per uso personale 

30/05/20

Copricuscino veloce


Questo è un metodo veloce per creare un copricuscino molto pratico, senza zip,
bottoni o laccetti e utilizzando diversi ritagli di tessuto.

Con questo tutorial in miniatura vediamo insieme come fare.
Cominciamo ritagliando un quadrato (o un rettangolo) che sarà il nostro davanti del cuscino,
lo pieghiamo a metà e teniamo il segno con uno spillo (al centro nella foto).
Tagliamo poi altre due parti, anche di tessuti diversi, ora vediamo come.

Teniamo il davanti con lo spillo come riferimento e tagliamo due parti di tessuto
alte uguali, ma più corte di qualche centimetro (vedi foto).
Queste due parti, saranno il dietro del copricuscino.

Con le prime due cuciture, facciamo gli orli su un lato delle due parti più corte (vedi foto).
 A orli fatti, appoggiamo una delle due parti, diritto contro diritto, sopra il davanti.
Questa sarà la parte che resterà tutta visibile, compreso l'orlo.

Mettiamo anche la seconda parte, sempre diritto su diritto e fermiamo con gli spilli.
Di questa parte non si vedrà l'orlo, e resterà in parte nascosta.

A questo punto dobbiamo cucire tutto il perimetro del quadrato,
facendo attenzione quando passiamo sulle parti che si sovrappongono.

 Portiamo il lavoro a diritto e questo sarà il risultato diverso che avremo sul davanti e sul dietro.

Non resta che inserire l'imbottitura e godersi il nuovo cuscino!

 Sempre nello stesso stile veloce e pratico, c'è anche il modello a striscia con 2 cuciture.
Se ti interessa, dai un'occhiata cliccando qui.
Un caro abbraccio!


Immagini e testi sono condivisi solo per uso personale - - - For personal use only

22/05/20

Astuccio foderato con zip sul davanti (metodo facile)

La zip è sul davanti dell'astuccio e quando si apre lascia vedere bene tutto il contenuto,
ma la cosa più interessante di questo modello è il metodo di cucitura della cerniera.

E' una tecnica di lavoro che riduce e semplifica i passaggi, senza togliere nulla
al risultato finale e non c'è nemmeno bisogno di cambiare il piedino.
Spero che possa incuriosire i principianti del cucito e tutti quelli che non amano le zip.

Come al solito, prepariamo subito tutto quello che ci serve per cucire:
- 2 rettangoli di tessuto, uno per l'esterno e uno per la fodera, di circa 22 X 32 cm;
- 1 striscia ricavata dal tessuto esterno o dalla fodera di circa 10 X 19 cm;
- 1 striscia ricavata dal tessuto esterno di circa 6 X 17 cm per creare il cinturino esterno;
- una cerniera di qualche centimetro più lunga del lato corto dei 2 rettangoli;
- filo in tinta con la cerniera, spilli, forbici, penna, righello, metro, macchina.

1. Iniziamo unire l'esterno con la fodera, facendo due cuciture sui lati corti
dei rettangoli (diritto contro diritto).
Risvoltiamo sul diritto, stiriamo con cura per appiattire le cuciture e apriamo la zip.

2. Fissiamo con gli spilli, il lato dei tessuti uniti dalla cucitura, sopra una parte
della zip aperta, lasciando fuori il tiretto della lampo (vedi foto).

Al momento di cucire la cerniera, lasciamo il solito piedino, ma spostiamo l'ago
verso la zipCompletiamo la cucitura tenendo sempre il piedino a contatto con
i denti della lampo, che ci farà da guida.

3. Ora possiamo fissare con gli spilli anche l'altro lato del tessuto e della zip.
Cerchiamo di far combaciare inizio e fine della cerniera e andiamo a cucire.

L'ago è sempre spostato il più vicino possibile ai denti della zip e il piedino scorre
sempre a filo della lampo. Quando incontriamo il tiretto e/o siamo a fine cucitura,
dobbiamo solo rallentare, fermarci e spostare/allargare il tessuto.

La cerniera è cucita e il più è fatto. Non preoccupiamoci se non è ben centrata,
(si vede un po' "storta" anche nella mia foto), sistemeremo tutto fra poco!

5. Ora è il momento di tagliare a metà la striscia di 10 X 19 cm, ricavando 2 strisce
di 5 X 19 cm, quindi, dobbiamo piegare le 2 strisce a metà e poi ancora verso il centro,
come quando facciamo i manici delle borse. Non dobbiamo cucire, solo fare le pieghe.
Per fare il cinturino, ripetiamo le stesse pieghe e poi facciamo una cucitura su
tutto il perimetro. Ritagliamo e cuciamo anche un piccolo rettangolo da personalizzare
con un logo, una iniziale, un simbolo o quello che più ci piace.
Non sottovalutiamo questi particolari, perché daranno un tocco di originalità, stile e accuratezza al nostro astuccio, cosa che farà sicuramente la differenza.

6. Riprendiamo il nostro lavoro, lo mettiamo a rovescioportiamo la cerniera al centro
e fissiamo 2 spilli ai lati della zip (vedi foto) per tenerla ferma in posizione.
Apriamo la zip e sistemiamo il cinturino e il piccolo rettangolo come si vede in foto,
quindi, li infiliamo dentro all'astuccio, proprio dove si trovano i due capi della cerniera.

7. Fissiamo cinturino e rettangolino con gli spilli o meglio, con delle clip da cancelleria.
Adesso regoliamo i due lati rimasti aperti, tracciando una linea diritta su entrambi, con
l'aiuto di un righello e di una penna/matita. Su queste tracce, faremo poi due cuciture.

8. Fatte le cuciture, andiamo a tagliare via tessuto e zip di troppo,
a circa mezzo centimetro dai punti.

9. Ora non ci resta che nascondere le cuciture appena fatte e lo facciamo, usando
le 2 strisce che abbiamo piegato al passo 5.
Mettiamo le strisce diritto contro diritto sulle cuciture, pieghiamo un orlino all'inizio e
alla fine (vedi foto) e facciamo una prima cucitura sopra la piega più vicina ai margini.

10. Giriamo il lavoro e ripieghiamo le due strisce in modo da coprire le cuciture.
Fermiamo gli orli con l' ultima cucitura molto vicino ai margini. Le parti finali degli
orli, resteranno praticamente invisibili e quindi, fa niente se non sono venute bene.

Riportiamo a diritto, facendo uscire bene tutti gli angoli e, finalmente, possiamo
ammirare il nostro astuccio finitoLe mie misure finite sono: 15,5  X 19,5 cm.
All'interno è bello come fuori e non si vedono sfilacciature o brutte cuciture.

Una volta finito il primo astuccio, proviamo a farne altri senza aspettare troppo, il lavoro ci sembrerà subito più semplice e ricorderemo meglio la sequenza dei passaggi.
Scegliamo con cura gli abbinamenti di esterno e fodera e, se possibile, facciamo risaltare
il colore della zip, magari sfruttando il gioco dei contrasti. 
 Un caro abbraccio!  


Questo tutorial è stato particolarmente faticoso, non copiatelo, ma segnalate la fonte con un link.
E' disponibile solo per uso personale - - - For personal use only