04/04/20

Tasche porta oggetti 3

Tra una mascherina e l'altra, ho cucito queste tasche porta oggetti riciclando un paio di jeans neri.
E' un progetto che non crea problemi, a patto di tener conto della consistenza dei tessuti,
che verranno cuciti a più strati e quindi, sarà meglio usare un ago abbastanza grosso.
Per il resto, basta avere ben chiara la sequenza dei passaggi:
1. Sono partita ritagliando tutte le tasche e la "base" su cui fissarle
sia nel tessuto esterno sia nella fodera.
2. Ho preparato le tasche
cucendo (diritto contro diritto e lasciando un'apertura) esterno e fodera,
le ho risvoltate e le ho rifinite con una cucitura a circa 1 cm dal margine dell'apertura.
3. Ho cucito le tasche mini sulle due tasche più grandi
e poi ho cucito tutte le tasche sul diritto del tessuto esterno.
  4. Ho ritagliato 3 asole uguali di cordoncino
e le ho fissate in posizione (la parte rotonda rimane all'interno) 
sul diritto del tessuto esterno.
5. Ho cucito lungo il perimetro la "base" con le tasche insieme alla sua fodera
(sempre diritto su diritto e lasciando l'apertura) 
e poi ho risvoltato il tutto.


Qui sopra, altre tasche cucite in modo leggermente diverso.
Cliccando qui trovate il tutorial passo passo.

E queste, sono ancora più semplici, sono solo due tasche uguali.
Cliccando qui troverete il tutorial.
Questi oggetti per la casa, realizzati in tessuto mi piacciono molto,
hanno la poesia della semplicità e riescono sempre bene, anche con le loro imperfezioni.
Un caro abbraccio!

Immagini e testi dei tutorial sono solo per uso personale. For personal use only.

17/03/20

06/03/20

Mini sgabello rivestito

 Ho rivestito un piccolo sgabello rotondo che terrò in bagno,
trovato alla Coop qualche mese fa.

1. Dopo aver scelto il tessuto (fase sempre lunga e sofferta!!!)
ho ritagliato un cerchio approssimativo, molto più grande dello sgabello.
2. Per renderlo un po' più "cicciottello" e comodo, ho ritagliato altri 3 cerchi da un vecchio copri asse da stiro, della stessa grandezza dello sgabello, che faranno da imbottitura.

3. Usando il piedino orlatore, che ci permette di seguire facilmente la linea curva del cerchio, ho cucito un mini orlo veloce tutto intorno al perimetro del tessuto.
In alternativa, si possono rifinire i margini con un punto zig zag, senza preoccuparsi troppo di come viene, perché non sarà visibile.


4. Applico un nastro sbieco vicino all'orlo, per creare la coulisse che mi permetterà di inserire un cordoncino da "tirare" e annodare per fermare il tessuto.
Faccio combaciare lo sbieco e lo piego di circa 1 cm all'inizio e alla fine.
Uso lo sbieco, perché è un nastro che segue bene la linea curva.


5. Ora posso inserire un cordoncino con l'aiuto di una spilla grande
e arricciare un po' la coulisse.

6. Aggiungo al centro l'imbottitura, ci metto sopra lo sgabello e, infine, annodo stretto il cordoncino.


E il gioco è fatto! 
(Quando si potranno tenere le finestre aperte, darò una mano di vernice bianca alle gambe).
Ora più che mai, cerco di sospendere i giudizi sul risultato o sul progetto,
e mi lascio semplicemente guidare dal piacere di fare, dalla forza della creatività.


Condivido foto e testi solo per uso personale - - - For personal use only

04/03/20

Nuovi paralumi

Le lampade mi piacciono tantissimo
e mi diverto a creare paralumi con diversi materiali, spesso di riciclo: carta, tessuti, pizzi...
 Sono oggetti che nascono nei momenti più impensati e sull'onda delle idee del momento.

Quindi, niente tutorial, solo qualche indizio,
giusto per stuzzicare un po' la fantasia!

Questo, ad esempio, è un cilindro di tessuto leggero (riciclo di una gonna)
annodato sopra l'accessorio dove si avvita la lampadina.

E questo, che appeso diventa un quadro, l'ho fatto
con una vecchia lampada a muro dell'Ikea.
Purtroppo, non sono riuscita a fare una foto decente,
i puntini bianchi sono buchini illuminati dalla lampadina accesa!

Si capisce come ho fatto?

Per finire in bellezza, una cascata di fiori che ho ritagliato pazientemente
da un pizzo particolare che mi è stato regalato anni fa.
Avete presente quei ritagli meravigliosi che non osiamo toccare?

Non si sa mai da dove arriva l'ispirazione, però, quando resto in ascolto, arriva!
In questo periodo di paura e di preoccupazione,
ricordiamoci che abbiamo una bella risorsa tra le mani, la nostra creatività! 

19/02/20

La mini borsa da polso (terza versione)

E' una piccola borsa con la zip in verticale che si presta a diversi usi,
ad esempio come contenitore per i sacchetti igienici dei nostri cani. 
Visto il periodo, la vedo bene anche come porta coriandoli!

Si comincia cucendo insieme esterno e fodera (2 rettangoli) sul rovescio del lavoro.
Poi si porta il lavoro a diritto e si applica la zip, come per fare un astuccio.

Dopo aver preparato il manico, si porta la cerniera al centro del lavoro
per cucire la base con la zip chiusa e i due angoli che danno volume alla borsa.
Prima di chiudere anche l'ultimo lato aperto, si apre la zip e si infila il manico all'interno, fissandolo in corrispondenza della cerniera.

Dopo l'ultima cucitura, si riporta a diritto passando dalla zip e la borsa è finita.

Questo è il lavoro riassunto in poche foto, giusto per darvi un'idea (direi che è fattibile anche per i principianti) ma potete seguire il tutorial passo passocon e senza fodera, 
cliccando sulle immagini qui sotto delle due precedenti versioni.




Condivido foto e testi solo per uso personale - - - For personal use only

11/02/20

Centrino di cuori

Sotto un bicchiere, sotto un piatto o come decorazione di un dolce,
è il centrino dell'ultimo minuto!
Ci basta un foglio di carta quadrato, matita, gomma e un paio di forbici.

1. Pieghiamo il foglio a metà in orizzontale.
2. Pieghiamo ancora a metà, in verticale.
3. Ora abbiamo un mini quadrato di 4 strati di carta.
4. Con la punta chiusa verso di noi, pieghiamo ancora a metà, ma sulla diagonale
(La punta aperta è verso l'alto).

5. Pieghiamo ancora una volta sulla diagonale.
6. Ruotiamo verso destra 
7. Portiamo la punta chiusa verso di noi e prendiamo la matita.
8. Disegniamo un mezzo cuore come si vede in foto
(La freccia indica la parte che non deve essere ritagliata).

9. Ritagliamo sopra le linee tracciate con la matita.
10. Apriamo bene tutti i cuori.

Ed ecco fatto il nostro centrino!

Usiamolo come più ci piace!
Buon divertimento!

Condivido foto e testi solo per uso personale - - - For personal use only

04/02/20

La borsa bicolore a triangolo

Morbida, leggera, ma soprattutto facile e veloce da cucire.
Si ritaglia da un paio di rettangoli, manici compresi!
Trovate il video tutorial sul canale YouTube delle simpatiche "The Sorry Girls",
due ragazze davvero speciali che vi consiglio di seguire.
Questa è la mia versione bicolore.


Ho iniziato anch'io da due rettangoli di cotone, i miei di circa 52 X 40 cm.
Ho piegato i due rettangoli a metà, con la piega verso l'alto e l'apertura verso di me (vedi foto).
Ho misurato 3 cm sul lato corto (vedi foto) e 28 cm sul lato lungo, opposto alla linea di piegatura.
 Ho tracciato la linea diagonale che unisce le due misure e ho tagliato sopra il segno a matita.


Ripetuta la stessa operazione sull'altro rettangolo (per me in fantasia),
ho ottenuto le due parti della borsa.


Ho preparato gli orli sui 4 lati diagonali dei rettangoli, che poi saranno i manici della borsa.
Ho piegato e stirato mezzo centimetro di tessuto per due volte.


Ho cucito a punto diritto i 4 orli.

Per le cuciture che uniscono i fianchi, il fondo e i manici, ho scelto la cucitura inglese.
Ho cucito prima sul diritto, ho rifilato i margini e ho fatto una seconda cucitura sul rovescio.
Ho iniziato dai due fianchi (vedi foto).


Completate le cuciture dei fianchi, l'effetto sarà già molto pulito e senza sfilacciature.


Ora posso portare le cuciture dei fianchi al centro e chiudere anche il fondo.
Uso sempre la tecnica della cucitura inglese (prima cucitura a diritto, rifilo, seconda cucitura a rovescio) anche perché è più resistente, specialmente sul fondo.


E, per ultimo, ancora con la cucitura inglese, unisco la piccola parte finale dei manici.

Riporto a diritto ed ecco la mia borsa finita!

La borsa è molto bella anche ritagliando i 2 triangoli nella stessa stoffa.
Se non volete optare per la cucitura inglese, cucite normalmente a rovescio e poi completate con una cucitura a zig zag, verrà bene lo stesso! 
Il modello vi darà soddisfazione anche se siete principianti. 
(Tra l'altro, se non sbaglio, una borsa simile l'ho vista anche sulla spalla del Dalai Lama!).

Condivido foto e testi solo per uso personale - - - For personal use only

28/01/20

Un tenero orsetto






Grazie a Pinterest e a tutte le creative
che hanno condiviso l'ispirazione e il disegno.


Solo per uso personale - - - For personal use only