25 gen 2017

PRIMA gamba jeans...DOPO cestino

Questa mia interpretazione (un po' più elaborata) del classico cestino realizzato con la
gamba di un jeans, ha un risvolto importante a diritto e il fondo con gli angoli esterni alla giapponese. Capirete meglio cosa intendo, guardando le foto della guida.


Taglio
1. Taglio l'orlo del fondo gamba di un jeans a circa cm 8 e un secondo pezzo di circa cm 18,5La larghezza della mia gamba è di cm 20, misura perfetta, perché qui le proporzioni sono importanti e la base finita del cestino deve avvicinarsi il più possibile a un quadrato.

Creo il risvolto
2. Infilo l'orlo del fondo dentro la seconda parte tagliata, diritto contro rovescio (vedi foto), fisso con gli spilli e faccio una cucitura diritta a circa cm 1 dai margini. Ho spostato le cuciture del jeans, in modo da non farle combaciare, così non ho spessori esagerati e trovo che sia anche più simpatico il risultato finale.

Creo il fondo
3. A questo punto, messo a rovescio il pezzo grande della gamba, ho fatto combaciare il fianco destro e il fianco sinistro con il centro del fondo. In altre parole, ho creato delle pieghe simili a quelle che ci sono sul fondo dei sacchetti di plastica del supermercato.


4. Ho fissato le pieghe con gli spilli
Se non vi è chiaro come ho fatto, vi chiedo un po' di pazienza, perché lo descriverò passo
passo nel prossimo post dedicato agli angoli in stile giapponese. 
In alternativa, per creare gli angoli sul fondo, potete usare la tecnica del finto soffietto.


5. Faccio una cucitura diritta a circa cm 1,5 dai margini, avendo cura di prendere tutti gli strati di tessuto che si incontrano al centro e rifinisco con lo zig zag. 
Riporto a diritto
Se resta un'apertura sul fondo, rimetto a rovescio e faccio una seconda cucitura, 
(sotto la prima) a circa cm 1, 5 di distanza.


Gli angoli del fondo vanno a finire "magicamente" all'esterno
mentre l'interno è più ordinato e "piatto". 
Il risvolto potrà essere sistemato a piacere, più alto o più basso, 
in base alle necessità del momento. 


Potremo usare il cestino in cucina, nello studio, in camera o in bagno con o senza contenitori di plastica o vetro e divertirci a decorarlo come più ci piace. 
Io, però, lo preferisco con la grinta naturale del jeans!




Condivido foto e testi solo per uso personale.
For personal use only.

26 commenti:

  1. Ciao Pia
    Come sempre chiarissima e descrizione dettagliata bell idea di recupero. Come sempre se ci provo ti aggiorno complimenti buon lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di seguirmi sempre con affetto!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Grazie Isabella, mi fa piacere sapere che il modello ti è piaciuto!

      Elimina
  3. Belli!!! Devo provare questi angoli, non li ho mai fatti così....
    MGrazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono angoli che creano un bell'effetto sull'esterno del lavoro e si possono fare anche su astucci e borse. Provali che ne sarai contenta. Grazie MaryGi!

      Elimina
  4. Che caina la sacca fatta così,non ci avevo mai pensato!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci agli angoli, ho pubblicato anche altri esempi, ora vedo di aggiungere immagini e link alla fine del post. Grazie Francesca!

      Elimina
  5. Ho un sacco di gambe da tagliare: ecco come rinnovare la scrivania a costo zero! :)

    RispondiElimina
  6. Molto carini, bella l'idea del risvolto a diritto. Anch'io li preferisco senza ulteriori decorazioni. Bravissima e chiarissima Pia
    Ciao
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella vero? Si mette in evidenza l'orlo che di solito nei jeans è molto bello. Grazie Gio!

      Elimina
  7. ...sai che ho comprato (finalmente!) gli aghi adatti ai jeans. Quindi il tuo post...è un invito a nozze! Brava Pia! Bel cestino, bel recupero, bei jeans!!! Io forse li avrei ancora indossati un po'! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela! In foto non si vede, ma i jeans erano strappati sul cavallo, purtroppo senza rimedio, altrimenti la mia amica non li avrebbe mai mollati! Buona cosa gli aghi per jeans, altrimenti è sufficiente usare un ago un po' grosso.

      Elimina
  8. MI piace questo cestino!
    Dei jeans vecchi se ne trovano sempre in casa, perciò è anche facile reperire l'occorrente..
    Brava sempre piena di buone idee!
    un abbraccio
    sabrina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che la gamba del jeans sia abbastanza larga. Un abbraccio a te Sabrina!

      Elimina
  9. complimenti, bellissimo e utile....come sempre unisci fantasia e bravura....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andreina, che bel complimento mi hai fatto!

      Elimina
  10. geniale...utile e anche un bel reciclo

    RispondiElimina
  11. per la serie non si butta via niente!!! :-)

    RispondiElimina
  12. Jeans e solo jeans sempre piacevole vederlo e anche cucirlo. Ne ho tanto messo da parte. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Marta, il jeans è così bello e resistente che si presta a tantissimi usi! CIao!

      Elimina
  13. qui non si butta via niente. bravissima, ciao cry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai visto? Basta una gamba di jeans e ti fai un cestino! Ciao Cry!

      Elimina

Vuoi lasciare un commento e non sei registrata/o?
1. Scrivi il tuo commento.
2. Scegli ANONIMO dal menù a tendina.
3. Clicca su PUBBLICA.
FATTO! GRAZIE MILLE!
(Il tuo commento sarà visibile solo dopo la mia lettura ma non mi è possibile modificare in alcun modo ciò che scrivi).