23 apr 2017


19 apr 2017

Cestino di strisce a girandola

Ecco un cestino che mi ha incuriosita per la fattura particolare e mi ha invogliata a cercare subito nella scatola degli avanzi. L'ho visto su: The Stitching room (grazie Leanne!) dove si può trovare il tutorial passo passo molto chiaro e preciso. Leanne chiude le strisce che creano il cestino con dei punti a mano e io, invece, vi propongo delle veloci cuciture a macchina. 
Ma procediamo per ordine.


1. Per prima cosa bisogna cucire un paio di "girandole" della stessa misura e orientate in modo che siano sovrapponibili diritto su diritto. Ho tagliato 8 strisce uguali di 26 X 9,5 cm e le ho cucite come mostra la sequenza della foto, diritto contro diritto. Non occorre aprire le cuciture.


Le strisce possono essere in fantasie diverse (come ho scelto io) oppure uguali a due a due, quattro a quattro o anche tutte uguali. Un girandola si vedrà all'esterno e l'altra resterà all'interno, sta a noi decidere le combinazioni che ci piacciono.


2. Si sovrappongono le due girandole, diritto su diritto.


3. Si fissano tutte le strisce (che devono combaciare bene) con gli spilli. 


4. Si cuce tutto intorno al perimetro della girandola, 
lasciando una piccola apertura per poterla riportare a diritto.


5. Riportata la girandola a diritto, si stira il lavoro, facendo attenzione ai 4 angoli vicini al centro che formeranno delle pieghe e avranno bisogno di essere appiattiti bene.


6. Restano ora  le ultime cuciture per unire i lati delle strisce e creare il cestino. Come si vede in foto, si piega la striscia su quella vicina e poi si cuce molto vicino ai margini. 
Meglio iniziare a cucire dai bordi e di finire sugli angoli, che saranno un po' "alti" e potrebbero creare qualche difficoltà all'ago. Ripeto la cucitura (eseguita sulla parte che resterà all'interno) altre 3 volte per chiudere tutti i lati.


Il cestino finito, avrà delle cuciture in diagonale, molto pulite che resteranno all'interno 
e delle punte che andremo a piegare e fissare all'esterno. La base del cestino finito, con le strisce della mia misura (26 X 9,5) risulterà di circa 13,5 cm di lato. 


All'esterno, le cuciture in diagonale, già molto decorative, creano un bel gioco anche con le punte ripiegate, rifinite con un piccolo bottone.


Con le cuciture a mano, come dal tutorial di Leanne, avremo un cestino perfetto e con un effetto double-face, però a me sono piaciute anche le cuciture a macchina, perché gli orli sono rifiniti bene e non stanno per niente male, calcolando poi che rimangono all'interno!
Ora sto sperimentando la fattura del cestino con il metodo classico, così da non vedere nessuna cucitura anche a macchina. Se funziona, ve lo faccio vedere presto.




-- Condivido foto e testi solo per uso personale ---
--- For personal use only ---

15 apr 2017

Non piangere
tutto ciò che viene perso ritorna
sotto un'altra forma.
Rumi

12 apr 2017

Mini casetta di carta

Cercavo una scatolina porta ovetti e mi sono innamorata di questa casetta,
che può diventare scatolina pure lei, ma alla fine io l'ho appesa, come vi mostro dopo.

05 apr 2017

Paralume di carta velina

La carta velina che troviamo nei comuni imballaggi dei capi d'abbigliamento e delle scarpe
 è perfetta per creare un paralume originale in pochi minuti.

29 mar 2017

Cuscino portafedi

Non mi capita spesso di avere tra le mani i tessuti preziosi degli abiti da sposa. 

22 mar 2017

Bigliettino LOVE con le cuciture

Il bellissimo lavoro di Corinne Haig mi ha ispirato un bigliettino di auguri per il matrimonio di due amici. Sapevo di poter contare sulla morbidezza del cartoncino bianco in carta di riso (acquistato in un negozio d'artigianato) e così ho deciso di cucire lettere e particolari in tessuto.

15 mar 2017

CUCITO DIVERTENTE: fiori di tessuto e non solo

Ispirata dal tutorial di Melly Sews ho iniziato a tagliare e cucire dei fiori in cotone, come quello proposto da lei e poi ho continuato a farne di diversi, con altri materiali
Il modello elementare e l'occorrente davvero minimomi hanno permesso di sperimentare liberamente

09 mar 2017

Astuccio di jeans con fiocco e cinturino

Con questo astuccio chiudo il "periodo" riciclo jeans che in questi ultimi mesi, per diversi motivi, aveva un po' monopolizzato i miei esperimenti di cucito. 
Ho visto il modello da See Kate Sew  che  lei ha realizzato in pelle (bellissimo... a pois stampati con la matita!), mi è sembrato adatto anche per la tela pesante (con qualche variazione del caso) e l'ho copiato al volo, ricavando il tessuto che mi serviva dalla gamba di un vecchio jeans
La fodera l'ho ritagliata da una camicia.

01 mar 2017

CUCITO DIVERTENTE: cravattino di jeans

Funziona come papillon per bambini/ragazzi, con l'aggiunta di un elastico o di un nastro da chiudere dietro al collo, ma può diventare un simpatico decoro per borse e astucci (lo mostrerò nel prossimo post). Fatto con un ritaglio di jeans (ne basta davvero poco) diventa subito un po' speciale. La confezione è veloce e divertente. Mettiamoci all'opera che non ci deluderà!

22 feb 2017

Mini Carnevale

Oggi ospito con piacere le foto dell'amica Francesca, che ha saputo creare, con poche cose, ma tanta fantasia e ingegno, un bellissimo costume di Carnevale per il figlio Edo che fra poco compirà due anniCominciamo dalle ali (che mi piacciono tanto) e possono servire anche per altre maschere. Le ho realizzate (così mi scrive Francesca) con un ritaglio di acetato trasparente e un altro foglio tipo porta schede azzurrino, incollati insieme e decorati con fili di colla a caldo

15 feb 2017

FILIng 9

Un'altra raccolta dei vostri manufatti, cosa che mi rende sempre molto felice anche un po' emozionata, specialmente quando riconosco qualche mia proposta.  

08 feb 2017

PRIMA fiammiferi... DOPO ...

Sì, sì! Sono proprio fiammiferi! Me li mette da parte la mia amica Nuccia (lei li usa ancora per accendere i fornelli di casa) e io ci ho fatto un bel cuore.

01 feb 2017

COME si FA: gli angoli esterni alla giapponese


Per me sono gli angoli alla giapponese, perché li ho visti per la prima volta sui siti giapponesi, quando da noi erano ancora poco usati. Sono una valida alternativa al finto soffietto per dare volume alla base di cestini, astucci, borse e hanno la caratteristica di vedersi all'esterno. Possono finire sui fianchi, vedi borsa blu e mini astuccio in fantasia marrone, oppure sul fondo, come nel caso della borsa a pois multicolori o del cestino di jeans che vi faccio vedere oggi.
Se vi piacciono, vi mostro come realizzarli passo passo.

25 gen 2017

PRIMA gamba jeans...DOPO cestino

Questa mia interpretazione (un po' più elaborata) del classico cestino realizzato con la
gamba di un jeans, ha un risvolto importante a diritto e il fondo con gli angoli esterni alla giapponese. Capirete meglio cosa intendo, guardando le foto della guida.

18 gen 2017

Pochette con maniglia 2

La seconda versione, leggermente semplificata, della borsa a mano/pochette con maniglia, mi dà la possibilità di chiarire qualche passaggio per chi fosse interessato a rifare questo modello doppio uso dalla forma pulita ed essenziale. 
La prima versione, con le spiegazioni dettagliate, la trovate cliccando qui.

11 gen 2017

La borsa foderata con la maniglia

La maniglia tagliata all'interno, dona a questa semplice borsa a mano, un effetto elegante e una volta piegata, si trasforma in una comoda pochette. Vi faccio vedere come l'ho finalmente realizzata a modo mio, dopo parecchi ripensamenti e qualche tentativo fallito. Eh sì, i fallimenti sono parte dei progetti riusciti, così come scucire è imparare! Quindi, non vi scoraggiate se la guida vi sembra un po' lunga e qualche passo un po' difficile, mettetevi all'opera e accettate le imperfezioni e gli errori delle prime prove!

04 gen 2017

Calendario fai da te

Con qualche foglio a quadretti grandi (da un centimetro) mi sono fatta il calendario 2017 ispirandomi al classico modello a griglia che di solito si vede stampato in orizzontale.

24 dic 2016

Buone Feste!

(Il blog sarà in pausa per un po', ci rivediamo a gennaio).
  AUGURI 

21 dic 2016

Polenta di Natale

Ho cucinato due tipi di polenta: una classica e l'altra con i funghi e poi ci ho ricavato tante stelline da combinare insieme  È nata così la mia polenta di NaTale.